La nostra azienda vanta un'esperienza di oltre 40 anni nel campo della vendita di ricambi per bruciatori e caldaie a gas e gasolio, accessori per impianti [...]

Eco-bonus, ristrutturazione edilizia e bonus mobili

Detrazioni fiscali: 65% per efficienza energetica e 50% per il fotovoltaico prorogata fino a dicembre

 

Detrazioni fiscali: 65% per efficienza energetica e 50% per il fotovoltaico prorogata fino a dicembre

Le agevolazioni fiscali sono state ampliate e prorogate fino al 31 dicembre 2013, ne potranno usufruire i privati e condomini. Il bonus per le ristrutturazioni al 50% comprende anche interventi di adeguamento sismico.

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il provvedimento di attuazione in recepimento della Direttiva 2010/31/CE sui requisiti energetici degli edifici di nuova costruzione. Nel provvedimento sono stati riviste le agevolazione fiscali per gli interventi di ristrutturazione edilizia e di riqualificazione energetica.

Il cosiddetto eco-bonus passerà dal 55% al 65%, esteso al 30/06/2014 se gli interventi riguardano i palazzi interi e non solo le singole abitazioni dei condomini; E considerando cumulabile con la detrazione per le ristrutturazioni al 50% anche cucine, bagni o armadi a muro, arredi "fissi" che si cambiano generalmente proprio durante il rifacimento di casa. Le detrazioni riguarderanno anche gli interventi di ristrutturazione relativi all'adozione di misure antisismiche.

I tipi di interventi ammessi, già esistenti sono:

A)      detrazioni fiscali Irpef per l’efficienza / efficientamento energetico delle abitazioni

B)     detrazioni fiscali Irpef per le ristrutturazioni ed il recupero edilizio.(in questa famiglia rientra il fotovoltaico ad uso domestico realizzato da privati)

La novità consiste nel:

  • il periodo di scadenza di questi eco-bonus fiscali
  • la percentuale delle aliquote che è possibile detrarre dal reddito imponibile Irpef (sempre in 10 rate annuali)

 

Entrambe le  novità saranno attive dal primo luglio 2013

A) Detrazioni fiscali per l’efficienza energetica al 65%

Gli interventi di efficienza energetica riguardano lavori tipo: cappotti per l’isolamento degli edifici, cambio dei serramenti, caldaie a condensazione, doppi vetri, pannelli solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria, ecc…

Le detrazioni fiscali per l’efficienza energetica dal primo luglio 2013 passano dal 55% al 65% e resteranno in vigore fino al 31 dicembre 2013. Per i condomini le detrazioni proseguiranno fino a 30 giugno 2014, ma solo per ristrutturazioni importanti dell’intero edificio.

 

B) Detrazioni fiscali per ristrutturazioni e recupero  edilizio al 50% prorogate al 31/12/13

Le detrazioni fiscali previste per le ristrutturazioni ed il recupero edilizio di edifici che sono sempre state del 36% per le manutenzioni straordinarie, manutenzioni ordinarie (solo per parti comuni di edifici abitativi), restauri, risanamenti, box e posti auto pertinenziali all’abitazione, eliminazione barriere architettoniche, bonifica dei tetti da amianto, installazione fotovoltaico ad uso domestico, da circa un anno erano passate e rimarranno, a seguito di questo nuovo provvedimento, al 50%, ma con scadenza prorogata al 31 dicembre 2013.Dal primo luglio 2013 ai fini della detrazione rientrano anche gli acquisti di mobili finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione: cucine, bagni, armadi a muro, ecc.. per una spesa massima di 10 mila euro.

 

Per il settore del fotovoltaico:                                                                              

Precisiamo che la detrazione spetta solo ai privati con reddito imponibile Irpef, che installano un impianto al servizio dell’abitazione. Inoltre è confermato che la detrazione non è cumulabile con gli incentivi del contro energia (fino a che ci saranno), ma è abbinabile allo scambio sul posto o al ritiro dedicato dell’energia prodotta.

 

In conclusione:

1.               la proroga, fino al 31 12 2013, delle detrazioni IRPEF prevista nel decreto legge (50 per cento, dall’ordinario 36 per cento, per spese di ristrutturazioni edilizie fino ad un ammontare complessivo non superiore a 96.000 euro, 48.000 euro nel regime ordinario).

2.               tale proroga è stata estesa anche all’acquisto di mobili finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione, per un massimo di 10 mila euro (in pratica si concede un bonus di 5.000 euro);

3.               le detrazioni riguarderanno anche gli interventi di ristrutturazione relativi all’adozione di misure antisismiche, nonché all’esecuzione di opere per la messa in sicurezza statica delle parti strutturali degli edifici, in base a quanto già previsto dall’art. 16 bis, comma 1, lett. i) del Testo unico delle imposte sui redditi;

4.               si tratta, presumibilmente, dell’ultima conferma per questo genere di benefici fiscali, in quanto espressamente prevista nelle more della definizione di misure ed incentivi selettivi di carattere strutturale, finalizzati a favorire la realizzazione di interventi per il miglioramento e la messa in sicurezza degli edifici esistenti, nonché per l’incremento del rendimento energetico degli stessi.

 

Per maggiori dettagli, il comunicato ufficiale del Governo:

 http://www.governo.it/Governo/ConsiglioMinistri/dettaglio.asp?d=71338

NEWS

E' ora possibile pagare con carta di credito

 Abbiamo attivato il servizio di pagamento con carta di credito!I clienti po ...

CON DHL SIAMO ANCORA PIU' VELOCI!

Il recente accordo sottoscritto con DHL ci permette di essere ancora più vic ...

Ravelli - Il fuoco intelligente

Le stufe a pellet rappresentano uno dei più innovativi e vantaggiosi sistemi ...
vedi tutte le news

FORNITORI